Cosa succederà al mercato immobiliare milanese?

grayscale photography of cathedral
Photo by Marco Cassé on Pexels.com

Gli scenari che oggi ci si pongono davanti sono per lo più pessimistici.

Da chi crede ad un crollo dei prezzi a chi comunque ad una flessione consistente o per lo meno ad una fase di stallo de valori.

Il mercato immobiliare milanese in questi anni si è mosso in direzione piuttosto indipendente rispetto al territorio nazionale. Andando in controtendenza. Ovvero segnando da un po’ di mesi un trend di crescita dei prezzi e delle transazioni.

Il capoluogo lombardo, ricco di opportunità, eventi, ed attrazioni, sia lavorative che ludiche, contano tra il 20 ed il 30% del PIL italiano.

E’ perciò evidente che l’attività immobiliare sia molto fiorente.

Negli ultimi anni una grande espansione l’ha avuta il mercato degli affitti brevi (modello Airbnb).

Case messe a disposizione per un periodo inferiore ai 30 giorni, destinate ad una richiesta più consona al settore alberghiero.

Un vero e proprio boom, capace di creare una redditività a volte anche del doppio dei valori delle locazioni tradizionali.

Questo ha trainato molto, di conseguenza, anche il mercato delle compravendite.

Molti, allettati dalla prospettiva di un ottimo investimento, hanno deciso di comprare una seconda casa allo scopo di destinarla a questo tipo di soluzione.

Ma il Coronavirus ha sparigliato le carte, perché lo stop di questo settore è stato repentino e quasi totale.

Disdette a cascata, appartamenti sfitti e in alcuni casi fughe notturne senza preavviso (tra fine febbraio e i primi di marzo ringraziando le sistematiche fughe di notizie).

purse-3548021_960_720

E’ evidente che ad oggi non sappiamo come andrà avanti la nostra vita nell’immediato futuro.

E’ certo però che un evento di tale eccezionale portata, cambierà molte abitudini e instillerà in tutti noi qualche paura in più.

La mia ipotesi per concludere, è che la flessione ci sarà.

Perché scenderà la propensione all’investimento, per una maggiore necessità di liquidità.

Non sarà il momento di investire sicuramente nell’affitto a breve termine almeno nei primi mesi post Covid-19.

Perché, non molti ci pensano, ma gli eventi culturali, sociali, educazionali, artistici o semplicemente gli eventi personali come matrimoni comunioni ed altro, spesso e volentieri alimentavano questo mercato che rispondeva alla necessità di usare un immobile pochi giorni, 2 o 3 o una settimana al massimo.

E questo tipo di attività, molto probabilmente saranno le ultime a ripartire, con l’etichetta del “sarebbe meglio non farlo perché non strettamente necessario”.

Quindi quella parte della domanda calerà e forse tra coloro che avevano scelto di acquistare un immobile per tale destinazione, ci sarà qualcuno che preferirà rientrare subito del capitale investito.

Questo inciderà a mio avviso a situazioni differenti nella città stessa.

Nelle zone estremamente periferiche o nelle provincie, si potranno registrare dei blocchi e dei cali di prezzo.

La domanda di acquisto di alcune famiglie, provate da perdite e spese impreviste, diminuirà.

Nella fascia di mezzo avremo quasi sicuramente uno stallo dovuto ad una fase di “attenzione”.

Molti vorranno vedere cosa succede, prima di procedere con i progetti, ma non penso a riduzioni importanti dei valori.

Il centro ed il semicentro di zone come Porta Nuova, Isola o Porta Venezia o Navigli, credo reggerà bene l’impatto.

Perché la domanda verte sui servizi che offrono tali zone.

Mezzi di trasporto e collegamenti, esercizi commerciali e attività lavorative che non cesseranno in blocco di esistere.

In tali zone credo che la ripartenza sarà quasi immediata.

Il centro storico, inutile dirlo è e sarà sempre una storia a se.

Se vuoi la casa davanti al Castello o dietro al Duomo o in via Dante, preparati a vendere il rene che tenevi da parte!

Vuoi un parere sul valore attuale della tua casa ed una previsione dello stesso, post crisi?

Mettiti in contatto con me per capire come fare senza spostarti da casa!

#andratuttobene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...